Smartphone

Scritto da Noel75
Pubblicato: Venerdì, 08 Luglio 2016 09:20

Dopo l'acquisto di 10 milioni di sequenze DNA sintetizzate in laboratorio, Microsoft ha comunicato di aver tagliato un primo importante traguardo.

La società guidata da Satya Nadella è infatti riuscita ad archiviare 200 MB di dati su un filamento molecolare di DNA.

A colpire non è solo la quantità di dati codificati e decodificati nel DNA sintetico, ma è anche lo spazio in cui sono stati in grado di conservare il tutto. Una volta codificati i dati hanno occupato un'area in una provetta "molto più piccola della punta di una matita", ha spiegato Douglas Carmean, partner architect di Microsoft. Pensate quindi a un futuro, per ora molto lontano, in cui datacenter di grandi dimensioni saranno simili a pochi cubetti di zucchero.

I tecnici sono riusciti non soltanto a "salvare" i dati (per la cronaca, la Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo tradotta in oltre 100 lingue, i primi 100 libri del "Progetto Gutenberg", il database (no-profit) dei semi di Crop Trust e un video HD del gruppo musicale "Ok Go!") ma anche a rileggerli, in tempi successivi, senza alcun problema.

Il team congiunto di Microsoft e dell'Università di Washington, per questo esperimento, ha scelto di archiviare le versioni digitali di alcuni lavori artistici - come un video HD della band OK Go! -, la Dichiarazione Universale dei Diritti dell'Uomo in oltre 100 lingue, i primi 100 libri del Progetto Gutenberg e il database dei semi di Crop Trust su filamenti di DNA.

Scritto da Noel75
Pubblicato: Mercoledì, 06 Luglio 2016 09:13

Per vederla dovremo aspettare finoa Febbraio 2017 ma, secondo Carlo Purassanta (amministratore Delegato Microsoft Italia), sarà la più bella e sorprendente sede Microsoft al mondo!

La nuova sede sarà nel centro di Milano, nel primo edificio italiano pubblico progettato da Herzog & De Meuron per conto del Gruppo Feltrinelli nella rinnovata area di Porta Volta diventata in questi ultimi anni un grande polo di innovazione culturale e sociale.

 

La nuova sede“si ispira a quattro importanti elementi chiave che oggi fanno parte della cultura di Microsoft, un’azienda che sta contribuendo all’evoluzione digitale del nostro Paese: flessibilità, collaborazione, apertura ed innovazione”  e sarà aperta a partner, clienti e consumatori.

Scritto da Noel75
Pubblicato: Venerdì, 01 Luglio 2016 19:23

L'azienda Dell ha deciso di non produrne più device basati su sistemi operativi Android, e si concentrerà su dispositivi 2 in 1 basati su Windows.

Ma non preoccupatevi, chi avesse già acquistato un tablet Dell con Android non sarà abbandonato, infatti la Dell, ha rilasciato questo comunicato:

"Per gli utenti che hanno prodotti Venue basato su Android, Dell continuerà a supportare le garanzie attualmente attive e i contratti di servizio, ma non invieremo aggiornamenti dell'OS".

I rapporti tra Dell e il sistema operativo Android si erano interrotti nel 2012 per quanto riguarda la produzione di smartphone, ma il produttore dopo tale data ha commercializzato tablet basati sul sistema operativo mobile di Google utilizzando il brand Venue.

Vi ricordo che il Venue 8 7000 era dotato di fotocamera 3D RealSense oltre ad avere svariate feature che lo hanno contraddistinto.

Scritto da Noel75
Pubblicato: Venerdì, 01 Luglio 2016 15:39

Come ogni mese, NetMarketShare rilascia i suoi dati sull' andamneto del mercato informatico.

Come si può vedere dal grafico Windows 7 non mostra segni di cedimento mantenendosi al primo posto!

Windows 10 sale dal 17,43% al 19,14% togliendo percentuali a Vista ed XP.

Windows 10 è disponibile sul mercato da 10 mesi ed è stato installato già su più di 350 milioni di PC (Microsoft vuole raggiungere il traguardo di 1 miliardo in 3 anni).

 

Vi ricordo che il passaggio a Windows 10 è gratis fino al 29 Luglio, quindi, cosa state aspettando? Correte ad aggiornare i vostri PC! ;)

Vi ricordo in oltre che il supporto di Windows 7 cesserà il 14 gennaio 2020

Scritto da Noel75
Pubblicato: Mercoledì, 15 Giugno 2016 10:24

Come ben sappiamo, Android a differenza di iOS e W10 mobile è un sistema facilmente attaccabile da Virus, malware, ecc..

Dal momento che oggi nel nostro smartphone abbiamo di tutto... dalle foto ai video personali, dai documenti alle App Finanziarie (ci vuole coraggio ad usare un terminale Android con le App Bancarie), Google il Giugno scorso ha avviato il programma Android Security Rewards che ha visto partecipare 82 esperti di sicurezza informatica, (ma solo i 15 più produttivi sono riusciti a guadagnare più di 10 mila dollari sui bug di Android). Tra i vari esperti uno ha riportato, da solo, ben 26 vulnerabilità presenti sul sistema operativo, guadagnando quasi 76 mila dollari.

Ma quanto è costato il tutto a Goggle? Ben 550 mila dollari!

4W TV 1

Abbiamo 54 visitatori e nessun utente online

Accesso Utenti